Capelli: Come asciugarli in maniera corretta

Blonde woman brushing straight hair

Quasi tutte le donne tengono alla cura dei propri capelli. C’è chi li mantiene del colore o della piega naturale e chi invece ama sperimentare con tagli sempre diversi e colorazioni differenti a seconda del periodo dell’anno.

Le donne che tengono ai propri capelli sanno bene quanto sia importante curarli quotidianamente per averli sempre al top e per mantenerli in salute. Lavaggi adeguati, impacchi, ottimo cibo, vitamine e acconciature leggere sono sicuramente i giusti rimedi per mantenere sana una capigliatura.

Molte donne, però, non sanno come asciugare i propri capelli in maniera corretta e, nonostante curino la propria capigliatura, ottengono delle pieghe che non le valorizzano, facendole sentire frustrate e facendo credere che gli sforzi di cura siano vani.

Per questo motivo, oggi abbiamo deciso di mostrarvi qual è il metodo corretto per asciugare i capelli a seconda della tipologia.

INIZIA SUBITO

Uno dei segreti per asciugare i capelli in modo corretto è sicuramente iniziare a togliere subito l’acqua. Innanzitutto, far assorbire tutta l’acqua dello shampoo alla nostra cute non fa bene: possiamo subire episodi di emicrania o attacchi di cervicale. Per tale motivo è bene, in ogni caso, asciugare i propri capelli con una fonte di calore, che sia il sole d’estate o il phono nel resto dei mesi. C’è un altro motivo, però, per il quale bisogna asciugare immediatamente i capelli. I capelli crespi, ricci e ingestibili tendono immediatamente ad assumere la conformazione naturale. Per tale motivo bisogna iniziare subito a effettuare la piega, in quanto prima si inizia e prima si impedirà al capello di diventare incontrollabile.

TESTA IN GIU’ O NO?

Non in tutte le pieghe bisogna asciugare i capelli a testa in giù. Se si vuole eliminare l’acqua dalle ciocche all’altezza della nuca, asciugare i capelli a testa in giù subito dopo aver effettuato lo shampoo è la decisione migliore. Possono asciugare i capelli a testa in giù dopo qualche minuto, invece, solo le donne che possiedono una capigliatura piatta, priva di volume o molto liscia. Le donne, invece, che possiedono i capelli molto ricci, crespi o voluminosi, devono cercare a tutti i costi di asciugare i capelli a testa in su, per evitare si gonfino.

VOLUME

Chi non desidera capelli voluminosi al punto giusto? Ci sono donne con capelli voluminosissimi e donne che invece devono fare i conti ogni giorno con i capelli super piatti. Un ottimo modo per volumizzare i capelli è la polvere volumizzante, che si può adottare proprio durante l’asciugatura dei capelli. Chi, invece, vuole una chioma piatta, devo optare per gli anti crespo e cercare di controllare e regolare al massimo la piega. Chi desidera volumizzare la chioma in modo naturale, senza l’uso di prodotti per lo styling, può eliminare l’acqua dalle radici, asciugando le ciocche in senso opposto: se vogliamo volumizzare la ciocca che si trova sopra l’orecchio destro, ad esempio, non dobbiamo appiattirla contro l’orecchio stesso, ma sollevarla verso sinistra e asciugarla in questo modo per qualche minuto; fatto ciò, possiamo proseguire con la normale acconciatura.

ATTREZZI

Per eseguire una piega correttamente, bisogna sicuramente utilizzare gli attrezzi giusti. Il phono è un apparecchio assolutamente indispensabile, perché elimina l’acqua in eccesso, chiude le cuticole e mette in piega in modo naturale senza stravolgere completamente la nostra capigliatura e senza bruciarla. Esistono vari tipo di phono, da utilizzare a seconda del nostro tipo di capelli e degli obiettivi che vogliamo raggiungere. Chi desidera una chioma liscia e poco voluminosa, ad esempio, deve utilizzare un phono con temperature elevate e che abbia un beccuccio molto stretto, per far sì che il calore arrivi in maniera uniforme. Chi vuole mantenere una piega ondulata, può asciugare i capelli con un phono con una temperatura più bassa e con un beccuccio medio, mentre chi ha i capelli ricci dovrebbe utilizzare esclusivamente il diffusore. Oltre al phono esistono anche le piastre per i capelli lisci e i ferri per farli ricci. Questi attrezzi vanno utilizzati con cautela e sono una volta tanto, perché danneggiano la chioma, bruciandola, disidratandola e rendendola via via più opaca e crespa. Esistono anche spazzole rotanti che asciugano i capelli nel modo in cui fa il phono, senza la necessità di utilizzare la spazzola.

SPAZZOLA O PETTINE?

Anche gli attrezzi da ausilio sono molto importanti per mettere in piega una chioma. Ogni donna si trova in maniera diversa con le spazzole o con i pettini, questo a seconda del modo in cui li utilizza e del tipo di capello a cui si trova di fronte. Chi ha i capelli crespi o ricci si trova sicuramente meglio con la spazzola in fase di asciugatura. Questo perché le spazzole chiudono le cuticole, distribuiscono il sebo in maniera uniforme e talvolta lo assorbono. Il pettine o la spazzola con i dentini di plastica è invece consigliata a chi ha già dei capelli lucidi, lisci e per nulla crespi. Il pettine può essere utilizzato in una prima fase di asciugatura da chiunque desideri eliminare i nodi. Tuttavia, è consigliato eliminarli sotto la doccia con l’ausilio di un prodotto districante, evitando di pettinarli, perché i capelli bagnati sono molto meno resistenti di quelli asciutti.

STYLING

I prodotti di styling vengono utilizzati più spesso sicuramente durante la fase d’asciugatura. Sono poche le donne che utilizzano la lacca o il gel: il gel non è al momento di moda, mentre la lacca di solito danneggia la cute e le ciocche. Per questo viene utilizzata solo raramente sui ricci o sui capelli ondulati per mantenere la piega. Molti più utilizzati sono invece gli oli nutrienti: questi oli naturali aiutano i capelli a mantenere la piega, mentre mantengono l’idratazione. La disidratazione, infatti, è uno dei principali motivi per i quali i capelli tendono a incresparsi e gonfiarsi. Bisogna applicare alcune goccine di olio prima della piega, durante o dopo, a seconda della reazione del proprio capello. Bisogna assolutamente controllare le dosi, scegliere l’olio giusto e non ungere troppo i capelli: i capelli unti, infatti, tendono a sporcarsi subito e non mantengono affatto la piega.