Come massaggiare il cuoio capelluto per rendere i capelli più forti

Massaggiare il cuoio capelluto
Come effettuare il massaggio al cuoio capelluto

Massaggiare il cuoio capelluto aiuta a decontrarre i muscoli facciali, ad ammorbidire la cute, a migliorare la circolazione sanguigna e ad ossigenare i tessuti. Il massaggio dunque, ha funzioni benefiche plurime, volte a favorire la ricrescita dei capelli, arginandone la perdita, in particolare nelle zone in cui tendono a diradarsi e a indebolirsi. Massaggiare il cuoio capelluto, aiuta a rallentare il processo di diradamento e caduta dei capelli, sia per chi soffre di questo tipo di problematiche su base ereditaria, o a causa di problematiche subentrate successivamente legate alla crescita dei capelli, sia per chi non ha mai riscontrato problematiche legate al diradamento o alla caduta dei capelli.

Massaggiare il cuoio capelluto dunque, è molto importante: bisogna conoscere bene la tecnica, effettuando per circa cinque/dieci minuti il massaggio, ogni giorno. La costanza con cui bisogna massaggiare il cuoio capelluto, ha una notevole influenza sui benefici: massaggiare riduce il prurito, contrasta la dermatite seborroica, la forfora, il diradamento e la caduta; i capelli appaiono visibilmente più corposi e forti e rinvigoriti con il passare del tempo. Inoltre massaggiare il cuoio capelluto, aiuta a rilassare la muscolatura facciale, allentando cosi la tensione e lo stress.

Per massaggiare il cuoio capelluto, si possono utilizzare dei prodotti specifici, come lozioni, maschere e fiale: ogni prodotto è finalizzato alla cura di una problematica, o favorisce i rafforzamento dei capelli dalla radice alle punte, rendendoli cosi visibilmente sani, forti e luminosi. In questi casi il massaggio va eseguito dopo aver applicato il prodotto; il massaggio può essere eseguito anche durante il lavaggio, o a capelli asciutti.

Per massaggiare il cuoio capelluto, bisogna eseguire movimenti delicati: le dita andranno portati alle tempie, e partendo dalla radice, dovranno raggiungere le lunghezze, con piccoli movimenti circolari, attraverso i quali si dovrà eseguire una leggera pressione. Il massaggio dovrà inglobare tutta la testa, la parte superiore la nuca le tempie, con estrema delicatezza. Il massaggio dovrà durare circa cinque minuti. Se effettuato con costanza, almeno tre/quattro volte a settimana, apporterà enormi benefici.

Generalmente è consigliabile massaggiare il cuoio capelluto applicato una lozione rinforzante, anti-caduta, ristrutturante, rinvigorente. Il massaggio favorirà un migliore assorbimento del prodotto e migliorerà anche la circolazione che renderà i capelli più forti. Se il massaggio viene fatto durante lo shampoo o quando i capelli sono bagnati, è importante prestare attenzione a non effettuare movimenti energici, perché i capelli sono più esposti e più fragili, e potrebbero indebolirsi ancora di più.