Umidità: quali prodotti per toglierla dai capelli, 10 consigli

Combattere l'umidità

La bellezza dei capelli, è data dalla lucentezza, dalla corposità, dalla morbidezza.  Per conservare queste caratteristiche, sono necessari una serie di interventi e di accortenze e l’utilizzo di prodotti specifici adatti alla specifica tipologia di capelli. Alcuni agenti atmosferici, e diverse abitudini errate, possono danneggiare la struttura dei capelli e alterarne la struttura: l’umidità e la pioggia, tendono ad increspare i capelli, rendendoli ingestibili, nodosi, elettrizzati.

Per combattere l’umidità, è necessario innanzitutto idratare il cuoio capelluto in profondità, ed effettuare una serie di trattamenti anti-crespo, che aiutino a disciplinate i capelli, lasciandoli morbidi e setosi. I prodotti anti-umidità, contengono delle sostanze nutrienti a base di vitamine che nutrono il capello in profondità, creando una barriera protettiva che ne fortifichi la struttura, rendendolo più compatto e perfettamente strutturato.

Sono diversi i trattamenti da effettuare per combattere l’umidità che rovina i capelli: dopo ogni shampoo, è corretta abitudine frizionare leggermente e delicatamente i capelli con un asciugamano, pettinarli poi con un pettine largo e lasciarli asciugare per qualche minuto all’aria

Il getto dell’asciugacapelli, deve sempre essere lento e non eccessivamente caldo; il phon infatti va tenuto ad una certa distanza dalla testa, per evitare che i capelli si stressino ad ogni asciugatura e che si increspino maggiormente.

L’umidità rende i capelli gonfi e crespi, o li appiattisce e li spegne, rendendoli in entrambi i casi privi di lucentezza, corpo e disciplina. Per combattere l’umidità dunque, è necessario nutrire i capelli, asciugarli con accuratezza ed utilizzare i prodotti giusti: lo shampoo, dovrà essere delicato, specifico per capelli lisci, mossi o ricci, e per capelli trattati, grassi o secchi. Partendo dalla specifica tipologia di capello e dalle problematiche che questo sottende alla base, si dovrà scegliere uno shampoo delicato a base di solfati, a seguito del quale si dovrà sempre applicare una maschera o uno spray anti crespo, che districhi i capelli e che combatta l’effetto crespo.

Per combattere l’umidità è utile pettinarsi con una spazzola dalle setole morbide (preferibilmente di cinghiale)  e utilizzare sempre un termoprotettore in spray prima dell’utilizzo di piastre liscianti.

Anche gli olii da applicare dopo lo shampoo sui capelli ancora umidi, creano un film protettivo e favoriscono il nutrimento del capello in profondità, ammorbidendo le lunghezze e disciplinando la chioma.

Per evitare l’effetto elettrizzato causato dall’umidità, è sempre consigliabile asciugare perfettamente i capelli e pettinarli con cura. Utili sono elastici e fasce che li contengono ed evitano che i capelli si elettrizzino e si annodino.