Come fare il massaggio anticellulite: tecniche

Massaggio anticellulite
Come fare il massaggio anticellulite

La pannicolopatia, comunemente apostrofata come cellulite, è una patologia che interessa il tessuto epidermico che si infiamma causando un antiestetico effetto di pelle a buccia d’arancia. La cellulite può essere classificata in tre tipologie che sono: edematoso, fibroso, scelrotico. Quando è al primo stadio, la cellulite può essere trattata con una dieta sana ed equilibrata, un esercizio fisico costante ed adeguato e alcuni olii essenziali che aiutano la pelle a recuperare l’elasticità e uno specifico massaggio anticellulite. Per combattere l’effetto pelle a buccia d’arancia, è necessario seguire anche delle corrette abitudini: questa infiammazione del tessuto connettivo, si lega a diverse cause, tra cui il fumo, l’alcool, abiti stretti e tacchi alti; eliminare queste abitudini, favorirà sicuramente l’evidenza del gonfiore del tessuto connettivale.

Il massaggio anticellulite, può essere effettuato anche fai da te, è molto importante sapere come effettuarlo e utilizzare i prodotti giusti. Gli oli migliori per la cellulite, sono l’olio di ginepro, di limone, di pompelmo. Il massaggio anticellulite si divide in vari step: in primis è importante la posizione, che dovrà essere comoda per effettuare il massaggio; solitamente si consiglia di stare sedute, o in piedi con una gamba appoggiata su uno sgabello (che sarebbe quella da massaggiare). Una volta applicato l’olio o la crema specifica, bisognerà partire dai piedi, quindi procedendo dal basso verso l’alto.

I piedi andranno massaggiati sia sotto la pianta che sopra il dorso con movimenti delicati e circolari, per poi salire lungo il polpaccio che andrà massaggiato prima con delicatezza e poi con maggiore energia. Sempre dal basso verso l’alto con entrambe le mani; si dovrà poi passare alla coscia, fino al gluteo e all’inguine, sempre con movimenti decisi e circolari; questo tipo di movimento, favorirà la circolazione sanguigna, e quindi migliorerà la condizione infiammatoria.

Altra tecnica è quella del massaggio anticellulite a impasto: pizzicando la pelle con indice e medio e il pollice, creare un massaggio sempre dal basso verso l’alto; altra tecnica, è quella della torsione: la pelle va portata in direzioni opposte, con entrambe le mani, tenute prima piatte per portare poi la pelle afferrata in direzioni opposte. Questo tipo di massaggio dona molta elasticità alla pelle e ai tessuti muscolari.

Per riattivare la circolazione sanguigna, si deve effettuare un massaggio anticellulite energico: con i pugni chiusi, partire dalle ginocchia e effettuare questa pressione scivolando verso l’alto; i glutei andranno massaggiati a mano aperta con movimenti circolari o con dei pizzicamenti. Anche tenere le gambe in alto per circa 15 minuti al giorno, aiuta la circolazione.