Come convivere con una taglia in più

Chili di troppo
Convivere con una taglia in più

L’organismo, è una “macchina perfetta” che subisce costanti cambiamenti, di giorno in giorno. Il funzionamento della macchina corpo dunque, varia a in relazione al tempo, che comporta un rallentamento della maggior parte delle funzioni. Anche la forma fisica tende a cambiare, infatti, i chili che prima venivano accumulati, venivano facilmente eliminati, grazie ad un lavoro muscolare costante e diretto, che con il passare del tempo, diventa più rallentato. I muscoli tendono a perdere tonicità, poiché è da essi che viene assorbita l’energia necessaria, per cui, si aumenta di peso facilmente. L’aumento di peso, comporta spesso un aumento di taglia: come convivere con una taglia in più?

Dopi trent’anni è più facile ingrassare: anche se si è giovanissime, è possibile accumulare chili di troppo in alcuni punti del corpo, tra cui, la vita, i fianchi, l’addome, e le gambe. E’ importante conoscere il numero di calorie da assumere, che variano, a seconda dell’età. Una donna a trent’anni, dovrà assumere più di 1800 calorie al giorno, avendo un organismo in grado di bruciarle, mentre, una donna che ha superato i quarant’anni, dovrà assumere un numero d calorie inferire, per non combattere con il complesso della taglia in più.

Mangiare sano, dunque, e praticare tanta attività fisica, come lo yoga, il pilates, la corsa, il nuoto, (per citare gli sport più gettonati e comuni), aiuta a conservare la propria fisicità senza troppe difficoltà. E’ importante però conoscere i trucchi per convivere con una taglia in più. Come bisogna vestirsi per camuffare i chili di troppo? Cosa è preferibile indossare?

La scelta degli abiti varia in relazione alla fisicità, e dunque in relazione ai punti critici sui quali sono stati accumulati i chili di troppo. Bisogna innanzitutto calcolare le proporzioni corporee: il seno, i fianchi la vita ed i glutei, devono tendenzialmente essere proporzionati. I chili di troppo, non sono necessariamente ingombranti, o negativi dal punto di vista estetico, ma è necessario creare un escamotage per allineare la figura.

Gli abiti stretti, sono da scartare, poiché mettono in evidenza tutti i “difetti fisici” e le mancate proporzioni di chi ha una taglia in più. Di contro, anche un abbigliamento troppo comodo potrebbe risultare eccessivo, poiché allarga maggiormente la figura.

Jeans stretti con felpe ampie, camicioni, bluse, giacche con tagli lunghi potrebbero essere la soluzione ideale per coprire i fianchi larghi ed il sedere pronunciato. Abiti in stile impero, lunghi morbidi e sinuosi, o jeans tendenzialmente larghi, a gamba dritta, con maglie a corpo, per allineare la figura se si ha un seno particolarmente abbondante.

Tacchi medi, o scarpe basse con tacco interno, possono essere perfette per slanciare la figura e superare il complesso della taglia in più.