Depilazione: come evitare e combattere le irritazioni

L’irritazione post depilazione è una delle problematiche maggiormente diffuse tra le donne, specialmente durante la stagione estiva: acqua salata e sabbia, ad esempio, irritano moltissimo i pori appena depilati, che diventano subito rossi e che tendono a creare delle crosticine o dei peli incarniti.

Esistono tuttavia dei metodi per combattere le irritazioni e per prevenirle, che è giusto conoscere prima di depilarsi, causando dei danni alla propria pelle. In questo articolo, quindi, vi mostreremo alcuni stratagemmi da adottare assolutamente, se desiderate avere la pelle morbida, liscia e candida 365 giorni l’anno.

Scegliere il giusto metodo di depilazione: Una delle principali cause di irritazione cutanea è l’utilizzo di un metodo scorretto di depilazione. Ci sono donne che non sopportano la ceretta, altre che non riuscirebbero mai a sostenere il passaggio della lametta o del silk epil. Bisogna provare varie metodologie di depilazione, per scoprire qual è quella più adatta alla propria pelle, anche in base alle zone da depilare (braccia, gambe, inguine, ascelle, cosce, baffetti, ecc).

Aloe vera: L’aloe è una delle piante più utilizzate per combattere e prevenire le irritazioni cutanee da depilazione. Dopo esserti depilata, passa il gel o la crema a base di aloe vera lungo la zona glabra, per evitare l’insorgenza di puntini rossi, di crosticine e di sanguinamenti. Ricordati sempre di portare il tubetto di aloe vera quando vai al mare, per spalmare un po’ di questa sostanza sulla pelle prima di fare un tuffo nell’acqua salata o di immergerti nella sabbia.

No al mare: Non devi assolutamente rinunciare ai momenti di svago al mare, ma ricorda sempre di depilarti almeno un giorno prima rispetto alla tua capatina al mare. Il sale del mare e della sabbia, infatti, tendono a irritare il derma, rendendolo rosso, aumentando la sporgenza dei pori e causando fastidiosi bruciori, che possono peggiorare.

No abiti stretti: Il problema principale dell’irritazione cutanea è causato dall’arrossamento dei pori. Indossare abiti stretti come jeans, collant, tute attillate e altri vestiti non molto comodi può provocare l’arrossamento della pelle. Dopo la depilazione, cerca di rimanere nuda per un po’ di tempo, dopo di che indossa gonne ampie, short o altri abiti comodi, che non irritino il derma appena depilato.

Crema idratante e lenitiva: Se non possiedi l’aloe vera, puoi optare tranquillamente per una crema idratante e lenitiva, che calmi la pelle e le impedisca di irritarsi dopo la depilazione. Dopo esserti depilata, applica una noce di crema lungo la zona che ritieni più delicata, dopo di che lascia che il derma assorba prima di vestirti o di compiere una qualsiasi altra attività. In ogni caso, mantenendo la pelle sempre idratata, eviterai che risulti particolarmente sensibile in qualsiasi circostanza, perché riceverà le sostanze necessarie che l’aiutino a essere forte e resistente.

Detergente intimo: Se non possiedi creme idratanti o aloe vera, puoi lavare la zona appena depilata con il detergente intimo. Il ph neutro e le sostanze lenitive tenderanno ad ammorbidire il derma, rendendolo meno sensibile agli agenti esterni. In generale, puoi utilizzare prodotti e cosmetici molto delicati, con un INCI verde o accettabile e privo di allergeni.

Non depilarsi troppo spesso: Depilarsi troppo spesso tende a irritare i pori, che non hanno il tempo di ristabilire il proprio equilibro e di lasciare che il bulbo pilifero si ricrei. I tempi di depilazione variano a seconda del metodo utilizzato: se usate la ceretta, ad esempio, potreste dovervi depilare solo due volte al mese; chi usa la lametta, invece, deve farlo almeno una volta a settimana in inverno e una volta ogni tre giorni in estate. Se è estate, hai la pelle sensibile e sei costretta a essere sempre depilata, ti conviene usare un metodo di depilazione a lungo termine, che non ti obblighi a dedicarti quotidianamente alla tua pelle.

Non grattarsi: Grattarsi, specialmente con le unghie sporche, aumenta l’irritazione cutanea, rendendo la pelle più rossa, ancor più pruriginosa e bruciante. Un rimedio efficace è rinfrescare la zona senza mai grattarsi o sfregare con dei fazzoletti o delle tovaglie. In nessun caso la zona irritata va provocata ancor di più: il sanguinamento e l’insorgenza di croste può addirittura provocare delle visibili cicatrici o delle aree che risultano con il tempo più chiare rispetto alla carnagione naturale.

Se soffrite di irritazioni post depilazione e non sapete come rimediare, scriveteci un commento chiedendoci consiglio, vi risponderemo non appena possibile. Se invece avete dei validi rimedi da offrire, siamo a disposizione per aggiornare l’articolo con i vostri suggerimenti.