Depilazione inguine: come fare, consigli, metodi e trucchi

La depilazione all’inguine è un’operazione molto delicata: ecco tutto ciò che c’è da sapere per ottenere un risultato perfetto

depilazione-inguine
Immagini: iStock Photos

Con l’arrivo dell’estate torna l’insidiosa incognita della depilazione all’inguine. Come eliminare tutti i peli superflui in questa zona così delicata? A differenza delle ascelle e delle gambe, in questa parte del corpo i peli sono molto più difficili da rimuovere. Bastano però poche accortezze e qualche consiglio per ottenere un risultato perfetto.

Tipologie e metodi di depilazione all’inguine

Innanzitutto è utile sapere che esistono varie tipologie di depilazione all’inguine. Quella classica prevede di eliminare solamente i peli che fuoriescono dalla mutandina o dal costume, senza andare troppo in profondità. Tutto il contrario della depilazione brasiliana, che prevede di rimuovere quasi completamente tutta la peluria, lasciando solamente una striscia al centro. Si differenzia da quella americana, che invece prevede solo un triangolino e da quella integrale, in cui anche le grandi labbra vengono sottoposte al trattamento. Dopo aver scelto come depilare l’inguine è il momento di optare per la metodologia migliore a seconda delle abitudini, del tempo a disposizione e del grado di resistenza al dolore.

Uno dei metodi più duraturi, utilizzato da moltissime donne, è la ceretta a caldo. Si può fare sia a casa che dall’estetista e garantisce ottimi risultati. L’importante è avere un kit di buona qualità, ma soprattutto fare molta attenzione quando si applica la cera. Deve essere calda al punto giusto e la striscia va tirata sempre con uno strappo netto e veloce contro pelo per evitare la formazione di brufoletti. Per chi soffre troppo il dolore durante la ceretta a caldo può optare per quella a freddo.

Si tratta di strisce depilatorie già pronte che vanno riscaldate strofinandole fra le mani. La tecnica di utilizzo è poi identica a quella precedente, ma il procedimento è più rapido e il dolore leggermente inferiore, anche se non del tutto assente. Molte donne, per fare in fretta ed evitare di andare dall’estetista, utilizzano la crema depilatoria, perfetta per una depilazione indolore.

In commercio se ne trovano di moltissimi tipi e sono tutte lenitive, anallergiche e delicate. Come funziona? Basta prendere una piccola noce di prodotto, spremendo il tubetto, poi si lo si passa nella zona da depilare e si attendono otto minuti. Infine si rimuove la crema usando l’apposita spazzolina e si sciacqua la zona con acqua tiepida. Il risultato è garantito e la pelle rimane morbida e profumata. L’unico inconveniente è che dopo pochissimi giorni i peli cresceranno di nuovo.

Infine l’ultimo metodo di depilazione consigliato è quello più comune: il rasoio. La lametta si può utilizzare anche per depilare l’inguine, ma con qualche accortezza in più. Per prima cosa bisogna fare attenzione a non andare troppo in profondità, rischiando di tagliare zone delicate. In secondo luogo è bene usare una crema lenitiva da applicare dopo la depilazione per evitare rossori e irritazioni.