Le creme solari, come si sceglie quella più adatta alla pelle

Crema solare
Co,e scegliere le creme solari

In estate, la pelle viene costantemente esposta ai raggi solari, che stimolano la produzione di melanina e favoriscono l’abbronzatura: la pelle si dora, e appare più luminosa. Dal punto di vista estetico, dunque, l’esposizione al sole mette in risalto la bellezza, ma di contro, può anche apportare dei danni notevoli, quali scottature, eritemi, prurito, comparsa di nei e melanomi. Per proteggere la pelle durante l’esposizione al sole, è necessario l’utilizzo delle creme solari. Queste vanno scelte in relazione alla tipologia di pelle, al fototipo e al numero di ore di esposizione al sole.

Le creme solari, si classificano in primis tra assorbenti e respingenti: quelle assorbenti, penetrano a fondo nella pelle, e schermano i raggi UVA e UVB, poiché catturano le radiazioni per renderle innocue. Le creme solari assorbenti, hanno diversi filtri adatti ai diversi fototipo di pelle. Le creme solari respingenti invece, tendono a riflettere i raggi ultravioletti, respingendoli, per l’appunto. Lo stesso fanno con la luce solare ed è per questo oltre che per la loro densità che lasciano sulla pelle una patina bianca.

Le creme solari ad azione respingente, sono particolarmente indicate per le pelli chiare, sensibili ed inclini a scottature ed eritemi. Per i bambini ad esempio, che hanno un’epidermide molto più delicata, è preferibile utilizzare una crema solare che abbia queste caratteristiche. Le creme solari appartenenti a questa categoria, sono adatte dunque oltre che alle pelli sensibili anche alle zone sensibili come il viso, in naso, le labbra e le gote, particolarmente esposte agli arrossamenti e alle scottature. Contengono inoltre sostanze protettive, emollienti e lenitive come il burro di karitè, aloe vera e acido ialuronico.

Altro fattore importante nella scelta delle creme solari, è il fattore di protezione: quest’ultimo va scelto in base al fototipo, alla tipologia di pelle e alle zone del corpo. Più è alto il fattore di protezione, più la protezione sarà efficace. Per le pelli chiarissime e sensibili, con presenza di nei, è preferibile scegliere un fattore protezione altissimo, (50+). In questo caso, le creme solari andranno applicate almeno trenta minuti prima dell’esposizione al sole, e l’applicazione stessa, andrà rinnovata più volte, soprattutto durante i primi giorni.

Per le pelli chiare, è consigliabile un fattore protettivo che oscilli tra i 30 e i 50. E’ importantissimo proteggere le zone più delicate, come il viso, le spalle ed il petto.
Per le pelli ambrate, il fattore protettivo consigliabile è tra 20 e i 30, e anche in questo caso, bisognerà rinnovare la protezione.
E’ importante scegliere sempre il filtro adatto, per evitare scottature.