Mal di testa: perché noi donne ne soffriamo di più?

Il mal di testa nelle donne
Mal di testa, perchè le donne ne soffrono di più

Recenti studi, hanno appurato che il mal di testa è più frequente nelle donne che negli uomini. Questa percentuale di donne, ha una maggiore probabilità di avere problemi a livello circolatorio, che apportano di conseguenza una maggiore probabilità di avere infarti e ictus. Le donne che soffrono di mal di testa, sono infatti più inclini a cardiopatie, aritmie, e problematiche legate alla circolazione e al cuore. Il mal di testa e i difetti di circolazione sanguigna, possono essere di origine genetica, oppure no.

Numerose ricerche hanno confermato che il mal di testa, apporta diversi altri danni all’organismo a lungo andare, e potrebbe essere collegato a diversi altri fattori. Esso è più comune nelle donne che negli uomini, e la ricerca ha spiegato il perché. Secondo i ricercatori, il mal di testa, è causato da un malfunzionamento ormonale. Il mal di testa, è causato da un calo degli estrogeni; infatti, il mal di testa, tende a raggiungere i suo picco massimo in concomitanza con una perdita di questi ormoni, ovvero, durante il ciclo mestruale, quando l’emicrania è frequente e ripetuta.

La perdita di estrogeni, causa il mal di testa nei giorni che precedono il ciclo e durante il ciclo stesso. Ciò non accade negli uomini, dove le variazioni di testosterone, tendono a non essere frequenti e soprattutto poco significative. Dunque, il mal di testa, è più frequente nelle donne rispetto agli uomini per ragioni di tipo ormonale, ma questa non è la sola ed unica causa che determina questa differenza.

Le donne infatti sono le maggiori consumatrici di paracetamolo e di analgesici che alleviano il mal di testa, attivando e potenziando le risposte dell’organismo rispetto al mal di testa e ad altre problematiche ad esso legate. Le ricerche hanno confermato che le donne, soffrono maggiormente di mal di testa, emicrania, cefalea, dolori muscolo scheletrici, lombalgia, depressione, difetti circolatori ed ictus. Sia in età adolescenziale, che durante il periodo fertile, ma anche dopo la menopausa, a causa degli ormoni, ma anche a causa di fattori ambientali, e sociali, le donne sono maggiormente inclini a diverse patologie e problematiche rispetto agli uomini.

Sempre per effetto degli ormoni, le donne, dopo la menopausa, sono più inclini al mal di testa, alle malattie autoimmuni e alle infiammazioni; i sistema nervoso centrale, tende a cambiare e il dolore aumenta diventando sempre più forte con l’avanzare dell’età, trasformandosi cosi in una patologia a tutti gli effetti.