Stanchezza: come combatterla in 7 mosse

Vi sentite sempre stanche e spossate? Ecco 7 mosse per ritrovare l'energia e la vitalità per affrontare al meglio le vostre giornate

Stanchezza: come combatterla in 7 mosse
Immagini: iStock Photos

Poche ore di sonno, carenze alimentari, ansia e malattie. La stanchezza può avere origini diverse. Ecco 7 mosse per combatterla e ritrovare la carica.

  1. Dormire bene

    Siete sicure di dormire abbastanza e bene? La qualità del sonno è fondamentale per il nostro benessere. Evitate quindi di addormentarvi davanti alla televisione accesa o di portare il cellulare a letto. Controllare messaggi e notifiche prima di andare a dormire può essere deleterio. Anche riposarsi durante la giornata o dedicare del tempo a fare qualcosa che ci piace può aiutare a ritrovare la carica.

  2. Alimentazione

    Un’alimentazione squilibrata può generare un senso di stanchezza. Ecco perché è importante assicurare all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Iniziate bene la giornata con una colazione ricca e bilanciata. L’ideale è consumare, al risveglio, una spremuta di agrumi, uno yogurt bianco magro con del muesli, della frutta secca e un frutto di stagione. In questo modo, avrete il giusto apporto di vitamine e sali minerali, che donano vitalità ed energia. Un’alimentazione con cibi ricchi di magnesio contribuisce a migliorare i sintomi della stanchezza. Da introdurre, quindi, nel menù piselli, verdure a foglia verde, mandorle, arachidi e cacao.

  3. Caffeina nelle giuste dosi

    Se assunta in piccole dosi, la caffeina migliora la concentrazione e il livello di attenzione. Tuttavia, l’eccesso di caffeina può, paradossalmente, causare stanchezza. Secondo alcuni esperti, consumare 500 milligrammi di caffeina nell’arco della giornata incrementa pressione sanguigna e stress. Per questo motivo, è bene provare a ridurre il consumo di caffè, sostituendolo con il tè o un succo di frutta.

  4. Rimedi naturali

    Tra le piante che che favoriscono il benessere dell’organismo, riducendo la percezione della fatica e apportando energia e vitalità, troviamo il Ginseng e l’Eleuterococco, utili per potenziare la resistenza fisica ai fattori ambientali negativi, favorendo le capacità di recupero. Altrettanto efficace, la Rodhiola migliora la qualità del sonno ed è utile in stati di affaticamento intenso, che si manifesta con palpitazioni, ansia e nervosismo.

  5. Esercizio fisico

    Contrariamente a quanto si possa pensare, una vita sedentaria genera stanchezza. Al contrario, la pratica di un’attività fisica giornaliera consente di combatterla con successo. Questo perché mantenersi in esercizio accelera il metabolismo e fa ritrovare lo sprint per affrontare al meglio la giornata. Al mattino, abituatevi a qualche minuto di stretching. Anche una passeggiata al parco aiuta a sviluppare energia fisica e mentale e fa ritrovare il buonumore. Vi scoprirete così più attive e meno stanche.

  6. Tecniche di rilassamento

    Prendersi delle pause durante la giornata può aiutare a rigenerarsi. Provate a chiudere gli occhi, immaginandovi in un luogo pieno di pace o nel posto che più amate. Visualizzare una scena piacevole, magari ascoltando la vostra musica preferita, vi aiuterà ad allontanare lo stress e a sentirvi meglio.

  7. Bere tanta acqua

    Anche una scarsa idratazione può contribuire ad aumentare il senso di stanchezza. Ecco perché è importante bere molta acqua durante il giorno, cominciando già al vostro risveglio.