Come riuscire a studiare in estate? Ecco i trucchetti

Studiare d'estate
I metodi per studiare d'estate

Studiare in estate, richiede uno sforzo notevole: il caldo, l’afa, la stanchezza, sono fattori che influiscono notevolmente sul rendimento e sulla produttività, causando un rallentamento notevole anche nel semplice apprendimento dei concetti. Per studiare in estate, è necessario cercare di utilizzare delle strategie, trucchetti che facilitino il lavoro, rendendolo più piacevole e meno stressante.

La prima e più importante scelta da effettuare, è quella della location: per studiare, è necessaria una certa concentrazione, per cui è importante scegliere un luogo fresco. La scelta è una stanza della propria casa sufficientemente ventilata, o che conservi nelle diverse ore della giornata una temperatura fresca. Se si hanno a disposizione dispositivi refrigeranti, come i condizionatori e i ventilatori, è consigliabile accenderli prima, cosi da rinfrescare l’ambiente prima di iniziare a studiare.

Altra location consigliata è la biblioteca, che è di per se silenziosa fresca; se non la si può raggiungere, allora anche la cantina, può essere la soluzione ideale, o i luoghi aperti, come i parchi, dove il verde e il fresco degli alberi facilitano il relax e la concentrazione.

Per riuscire a studiare in estate, è importante anche scegliere le ore giuste: questo tipo di scelta varia a seconda delle metodologie di studio e di diverse altre variabili. E’ prima di tutto consigliabile non studiare nelle ore di maggiore calura, prediligendo dunque le prime ore del mattino o la sera.

Tra i diversi trucchetti per riuscire a studiare d’estate, c’è quello della suddivisione delle ore di studio. Bisogna essere recettivi, e quindi scegliere le ore in cui la mente è maggiormente produttiva rispetto al resto della giornata. Generalmente al mattino, ci si sente maggiormente energici, ma il grado di concentrazione è variabile, per cui è possibile scegliere anche di studiare la notte, in particolare in estate.

Per ovviare ai diversi impedimenti che nel periodo estivo possono ostacolare lo studio, è consigliabile effettuare un programma di studio: in relazione al tempo a disposizione e ai diversi altri impegni e alla mole di lavoro da affrontare, è consigliabile scegliere quanto studiare ogni giorno, prefiggendosi degli obiettivi, che in linea di massima andranno rispettati.

E’ molto importante fare una pausa ogni ora, o al massimo ogni due, per rilassare la mante. Per chi sceglie di studiare in momenti diversi della giornata, è consigliabile uscire e svagarsi, con delle attività distensive e rilassanti, che aiutino a ricaricare le energie per affrontare lo studio, cosi come è importante ricaricarsi dormendo in modo salubre.