Come rinfrescare la casa per l’estate e prepararsi al caldo

Rinfrescare la casa
Trucchi per rinfrescare la casa in estate

Con l’arrivo dell’estate e del caldo, diventa necessario organizzarsi per evitare disidratazione e colpi di calore. Gli ambienti chiusi, diventano spesso invivibili, e allo stesso modo quelli aperti, poiché il tasso di umidità altissimo in alcune zone, e nelle città in particolare, lo smog e l’afa, rendono l’aria irrespirabile. L’estate dunque, per diversi aspetti si trasforma in un periodo fortemente stressante e per certi aspetti sofferente. Per ovviare alle problematiche date dalla calura estiva, bisogna rispettare alcune semplici regole per rendere gli ambienti della casa e degli uffici più freschi e per affrontare anche e soprattutto fisicamente l’aumento delle temperature.

La prima e più importante regola, è quella di arieggiare continuamente gli ambienti: le finestre ed i balconi vanno tenuti aperti in particolare quando il sole volge al tramonto, lasciando aperte anche le porte tra una camera e l’altra; in questo modo, si creerà un circolo d’aria continuo. E’ importante utilizzare delle tende da sole, e delle tende da interni bianche, utili a riflettere la luce.

Durante il giorno, è consigliabile l’utilizzo di ventilatori, che favoriscono il circolo dell’aria all’interno di uno spazio, o di condizionatori. Questi ultimi però, andranno usati con parsimonia, e andranno tenuti ad una temperatura media di 25/26 gradi, anche nei periodi di maggiore calura.

In estate, in casa, cosi come in ufficio, sarà importante spegnere le apparecchiature che non si utilizzano: tutti gli elettrodomestici, apportano moltissimo calore, anche se sono in modalità stand-by, per cui, durante la notte, (e se non servono anche durante il giorno), è preferibile tenerli spenti. E’ consigliabile inoltre, lavare i pavimenti con acqua fredda, cosi da rinfrescare l’ambiente e tenere fuori dai balconi o dalle finestre un lenzuolo bagnato, poiché l’acqua, evaporando rinfrescherà la casa.

In ufficio, cosi come in casa, è consigliabile sempre far circolare l’aria, oltre che regolare la temperatura corporea. Se si è affrontato un viaggio in macchina, e si è particolarmente accaldati, è consigliabile bagnare i polsi e le tempie con acqua fredda più volte, cosi da abbassare la temperatura. In estate è importante inoltre bere molta acqua (non troppo fredda), e indossare abiti di fibre naturali dai colori chiari, che siano freschi e traspiranti.

Anche il cibo influenza la temperatura corporea: in estate, è consigliabile eliminare cibi calorici, dunque gli zuccheri, thè, caffè, bevande alcoliche. Anche i piatti particolarmente conditi tendono ad aumentare il senso di pesantezza e di disidratazione; è consigliabile dunque evitare fritti, cibi precotti, verdura cotta, piatti caldi. Via libera alla frutta e alla verdura di stagione (da mangiare cruda), e ai piatti freddi.