Come togliere gli addobbi natalizi senza stress

Addobbi natalizi
Come togliere gli addobbi di Natale

Riordinare la casa dopo le feste natalizie, è spesso snervante, poiché è un’attività che richiede tempo e cura. Prima di cominciare, è consigliabile procurarsi del materiale specifico per conservare gli addobbi e per ottimizzare i tempi. Per togliere gli addobbi natalizi, saranno utili: scatole di diverse dimensioni, in plastica e con coperchi, carta velina, nastro adesivo, forbici, barattoli e buste di varie dimensioni.

Per sistemare gli addobbi dell’albero di Natale, è consigliabile riporre davanti a sé tutte le scatole che conterranno i diversi addobbi; il secondo step sarà quello di distanziare l’albero dalla parete, per avere più libertà di movimento, e iniziare ad eliminare prima gli addobbi più esterni. Si riporranno prima le palline, in un unico scatolo, prive dei ganci che andranno in scatole apposite, poi le candeline, le pigne, i fiocchi. Ogni addobbo andrà insieme a quelli appartenenti alla sua stessa serie, in una scatolina o in una bustina specifica. Infine andranno tolte le luci, che andranno sistemate a parte. L’albero, va prima sistemato, smontato e richiuso nella scatola.

Le ghirlande e i vischi portafortuna, andranno comunque sistemati in bustine o in carta velina perché si conservino per l’anno seguente, e poi andranno riposti in un’unica scatola. Per togliere gli addobbi natalizi come candele, ed in particolare la cera che è caduta sul pavimento, è consigliabile scioglierla per non graffiare il pavimento, oppure (se il pavimento non è delicato), si possono eliminare i residui con un bastoncino di legno o una spatola, evitando di procurare dei grafi ai pavimenti.

Tutti i porta-candele, candelabri natalizi e gli addobbi in ceramica e porcellana, vanno avvolti in carta velina e poi sistemati in ordine di grandezza all’interno degli scatoli, formando degli incastri che impediscano agli oggettini di rompersi. Le scatole, andranno sistemate in un luogo asciutto e pulito, su un armadio, o all’interno della soffitta.

Per ripulire la casa, dopo aver tolto gli addobbi natalizi, bisognerà in primis, spazzare per eliminare polvere di brillantini, aghi di pino, e pezzi di carta colorata. I vetri che sono stati dipinti con la neve spray, andranno lavati con uno straccio umido e un detergente sgrassante; anche lo stesso prodotto utilizzato per lavare i piatti, o lo sgrassatore, andranno benissimo. Lo stesso vale per la cucina, che spesso è impregnata di odori tipici dei pranzi tradizionali natalizi: è consigliabile detergere bene il piano cottura e il forno, ed accendere una candela profumata che neutralizzi pian piano i cattivi odori.