Quali sono le regole per scegliere una casa in Erasmus

Erasmus
Casa in Erasmus: come sceglierla

L’Erasmus è un’esperienza davvero singolare, che arricchisce coloro che la vivono sia dal punto di vista didattico-culturale che dal punto di vista umano. Tutti gli studenti che hanno scelto e potuto fare questo viaggio studio, l’hanno raccontato come un arricchimento del loro bagaglio culturale. Scegliere una casa in Erasmus però, non è semplicissimo: esistono alcune regole da seguire.

La prima regola, è quella di sfruttare il potere del passaparola: se nella meta scelta per l’Erasmus, vivono amici, parenti o conoscenti, è consigliabile contattarli e chiedere loro di prendere informazioni su tutte le case per studenti; inoltre, il primo contatto che si ha sulla località scelta, può avere a sua volta altri contatti che possono fornire informazioni utili sulle case per studenti.

Le informazioni sulle case in Erasmus, possono essere anche prese attraverso gli studenti che appartengono allo stesso ateneo, anch’essi ammessi all’Erasmus nella stessa università estera. Dunque, prendere contatti con persone del posto, è oltremodo importante, in quanto permette di avere un contatto sul posto che possa valutare per lo studente le condizioni della casa, la sua posizione rispetto all’università, il numero di coinquilini già presenti, i costi, le condizioni e diversi altri aspetti oltremodo importanti per chi sceglie di vivere per un periodo all’estero.

Se non si hanno a disposizione contatti sul posto, è comunque possibile visitare tutti i siti specializzati per trovare una casa in Erasmus. Una volta scelta la zona precisa, si potranno scegliere diverse opzioni di appartamenti sia nei pressi dell’università che lontano da essa. La scelta varia anche a seconda della disponibilità economica e della scelta di esperienza che si intende fare vivendo all’estero per un preciso periodo.

Anche Internet è un ottimo motore di ricerca: se non si hanno a disposizione siti specifici in cu poter cercare un appartamento, è consigliabile farsi un’idea generica mediante google.

La scelta di una casa in Erasmus, comporta importanti regole dunque, che riguardano anche la condivisione degli stessi spazi. E’ sempre consigliabile recarsi sul posto prima dell’inizio dei corsi, cosi da valutare con calma la posizione della casa e tutti i costi. In linea di massima, è sempre preferibile per uno studente che il proprio appartamento sia centrale, e che abbia a pochi passi un supermercato, una farmacia. Inoltre, se la casa si trova nei pressi del centro, ha una nota positiva in più, in quanto, la possibilità di uscire e spostarsi, è facile e pragmatica.

E’ sempre consigliabile conoscere i propri coinquilini, perché è con loro che si dovranno dividere gli spazi, e dunque sarà necessario che siano (almeno apparentemente) affini con le proprie esigenze.