Vintage e retrò: alcune idee sull’arredamento

Arredare la casa
Arredamento vintage e retrò

Il vintage e il retrò, tornano fortemente in voga. Esaltano con nostalgia il passato, esaltandone la bellezza, il valore, la preziosità. L’arredamento vintage, è il più amato in tutti gli spazi della casa: è un ritorno ad un’epoca classicheggiante, antica, che dona allo spazio un profondo senso di appartenenza alle radici, alla terra, alla casa. E’ da considerarsi vintage, tutto ciò che ha almeno vent’anni; attualmente, il riferimento più immediato, sono gli anni ottanta e novanta, che hanno creato una serie di tendenze e mode, che sono diventate intramontabili; tra queste, anche la tipologia d’arredo.

Arredare in stile vintage, significa innanzitutto scegliere un’epoca di rifermento, cercando di riprodurla in tutti gli ambienti. Gli stili degli anni passati sono tutti diversi, per cui, è necessario inquadrarne uno e poi creare una serie di accostamenti originali, che però rispettino la linea base predefinita.

Ogni ambiente, avrà la sua caratteristica vintage, che potrà corrispondere all’intero arredo, o anche a un paio di complementi che daranno comunque allo spazio un tocco vintage anticato. La cucina e il soggiorno, che attualmente richiamano già nella struttura l’ambiente di un tempo nell’open space, sono i primi spazi che riempiti di oggetti e mobili retrò: tavoli in legno, chiaro o scuro a seconda dello stile, con sedie in velluto che fanno da contrasto, o sedie in legno, semplici e stilizzate. Per dare un tocco di originalità, le sedie vintage, possono essere dipinte tutte, con colori sgargianti e vivi, tutte diverse, o anche tutte dello stesso colore. Questa scelta, è tipica del vintage che richiede però un tocco originale personale.

Sempre per lo spazio della cucina e del soggiorno, si possono scegliere tantissimi oggetti che richiamano gli anni ottanta e novanta, ma anche quelli precedenti. Tipico è l’arredo del living anni cinquanta, con poltrone imbottite, la radio appoggiata accanto, e piccoli tavolini in legno o in marmo. I mobili, possono essere ridipinti, di bianco, di blu, di rosso, o in diversi altri colori. Generalmente il total white, è molto amato, è uno stile vintage moderno, dove la struttura è tipicamente retrò, ma i colori e gli accostamenti, sono assolutamente moderni. Il bianco e il perla, sono i colori di questo tempo, essenziali, luminosi, chiari e puliti, che aprono gli spazi, li ingrandiscono e li rendono molto confortevoli.

In camera da letto, l’arredamento, è comunemente moderno ed essenziale, ma anche in questo caso, la scelta di una lampada di un abat-jour, di un tavolino, di tende, o di qualsiasi altro elemento retrò, può aiutare a ricreare quello stile anticato, cosi come in bagno, dove lo spazio deve essere ampio e dove la forma dei complementi, è tipicamente ispirata al vintage.