Cucinare insieme fa bene alla relazione?

Cucinare insieme
Cucinare insieme fa bene alla coppia

Per moltissime coppie, cucinare insieme fa bene alla relazione. Che sia una semplice pasta al sugo, delle uova, o la preparazione di un dolce, trascorrere del tempo in cucina insieme migliora l’intesa della coppia, al di là del risultato. Sono diversi i motivi per cui cucinare insieme fa bene alla relazione: per gli esperti cucinare insieme è terapeutico per entrambi i componenti e per la relazione.

La share cooking therapy, apporta diversi benefici, individuali e relazionali:
1) Stimola la fantasia, e facilita l’apprendimento della preparazione dei piatti: non ha importanza chi dei due componenti della coppia si occupa solitamente della preparazione del cibo; l’altro, per imitazione e stimolato dalla volontà di creare, sarà più ricettivo e creativo nella preparazione dei piatti che si andranno a cucinare insieme. Dunque, se nella coppia solo un componente (solitamente la donna) si occupa della cucina, anche l’altro attraverso questa cooperazione sarà stimolato a farlo.

2) Cucinare insieme, facilita la comunicazione: stando in uno stesso spazio e attuando dinamiche di cooperazione, aumentano le possibilità di dialogare e il dialogo stesso, diventa di volta in volta più intimo. E’ importante imparare porsi in ascolto, ed imparare a collaborare (cosi come in cucina) anche nel momento di scambio verbale.

3) Cucinare insieme aiuta a rilassarsi insieme: condividere lo stesso spazio, aiuta a dialogare e a vivere il momento del pranzo o della cena in modo disteso; preparare un piatto cooperando, favorisce il relax di entrambi. Poiché si attivano diversi processi comunicativi, relativi sia al cucinare vero e proprio che a diverse altre argomentazioni che potrebbero essere toccate in questo momento di complicità, si allentano le tensioni personali e/o della coppia.

4) Le azioni che si reiterano in cucina per preparare dei piatti insieme, attivano delle dinamiche spesso erotiche tra i due componenti della coppia: ci si sfiora, ci si guarda, ci si accarezza, si passano gli oggetti, ci si parla con toni pacati.

5) Cucinare insieme dunque stimola l’empatia, la complicità, la comunicazione, e aumenta la rilassatezza, quindi fa bene. Non necessariamente bisogna sempre effettuare questo rito insieme, ma scegliere di trovare un momento in cui farlo, fa bene alla coppia. Inoltre, cucinare insieme significa mangiare insieme, e quindi condividere il frutto del lavoro di entrambi, è un altro modo per rinsaldare il rapporto di coppia. Molti esperti, suggeriscono di cucinare insieme quando lo stress, il lavoro, gli impegni dei singoli sono maggiori dei momenti trascorsi insieme.