Come pulire il frigorifero con meno impegno possibile?

Pulire il frigorifero
Come pulire il frigorifero

Il frigorifero, è un elettrodomestico con una doppia finalità: raffreddare e conservare cibi e bevande. La sua funzione dunque, si basa sulle temperature che sono portate da questo strumento prossime allo zero. La freschezza dei cibi, si conserva intatta nel tempo grazie alle basse temperature che favoriscono questo processo. Come tutti gli elettrodomestici, però il frigorifero necessita di una certa manutenzione, prima fra tutte la pulizia. Nonostante le basse temperature infatti, con il passare del tempo, tendono a diffondersi numerosi microorganismi, che potrebbero danneggiare i cibi. Il frigo va conservato pulito, anche per evitare che questi proliferino costantemente.

La pulizia del frigorifero va effettuata con una certa cadenza temporale, anche per evitare che suddetta proliferazione di microrganismi, causi la conseguenze manifestazione di cattivi odori, proveniente dai cibi stessi. Inoltre lo sporco, inevitabilmente con il passare del tempo, tende ad accumularsi sulle pareti, per cui è consigliabile pulire il frigorifero costantemente. Come fare per eseguire questa operazione in poco tempo e con meno impegno possibile?

Il primo suggerimento è quello di stabilire di effettuare questa operazione, con cadenza regolare, e quindi una volta al mese circa, considerando che all’interno del frigo ci sono alimenti freschi che necessitano di un ambiente pulito, anche se poi questi ultimi verranno accuratamente lavati prima della preparazione.

Il frigorifero va lavato con acqua calda e detersivo sgrassante, particolarmente adatto è il detergente per i piatti al limone, oppure lo sgrassatore. E’ consigliabile utilizzare una spugnetta ruvida per eliminare senza fatica il grasso e lo sporco in eccesso, per poi effettuare il risciacquo con un panno di daino morbido.

Il primo step, è quello di svuotare il frigo e conservare –per ordine- bevande, cibi salati, cibi dolci, cibi freschi, cibi confezionati in blocchi di ghiaccio, se è possibile, o in un luogo asciutto e pulito.

Il secondo step, consiste nello scollegare la presa di corrente e pulire il frigo se non è attaccato alla parete, anche sul retro, pulendo poi a terra e i fili. Dopo aver fatto questa operazione, si potrà procedere a smontare tutti i cassetti e i ripiani che vanno poi lavati accuratamente a parte.

Si potrà poi procedere a pulire l’interno del frigorifero solo con un panno di daino e del sapone non concentrato.

E’ molto importante non usare spugnette abrasive per l’interno perché potrebbero graffiare la plastica; non usare detergenti aggressivi, non usare acqua fredda, ma calda, non usare l’aceto nonostante il suo potere sgrassante.

Per la parte esterna, si userà sempre un panno morbido e acqua calda. Il detergente dovrà essere scelto a seconda del materiale; anche solo acqua calda e sapone piatti andrà bene, o un detergente specifico per l’acciaio.