Donne e viaggi: come organizzare un viaggio e partire da sole

Chi crede che i viaggi siano per soli gruppi e coppie è un povero illuso! Sempre più donne decidono, infatti, di avventurarsi da sole alla volta del mondo intorno, per esplorare luogo sconosciuti, conoscere nuove culture, persone, lingue, cogliere nuove opportunità lavorative e ampliare la loro cultura. Partire da sole, però, richiede impegno e soprattutto una valida preparazione pre viaggio. Non bisogna, quindi, partire d’impulso, senza essersi organizzate al meglio.

Per questo motivo, oggi vi proponiamo un articolo nel quale vi spiegheremo come organizzare un viaggio e partire da sole, senza paura e senza la necessità di farsi puntualmente accompagnare da qualcuno.

La meta

La prima cosa da fare è sicuramente decidere dove andare. Dopo aver messo da parte un bel gruzzoletto di soldi, è venuto il momento di scegliere una città da visitare, che sia adatta alle nostre disponibilità economiche. Non possiamo sperare di visitare New York, ad esempio, se abbiamo un budget ridotto di 400 euro, ma possiamo aspirare ad altre cittadine altrettanto belle e più vicine alla nostra casa. Se si viaggia da soli, è bene optare per una grande metropoli solo se si ha un grande senso dell’orientamento. Teniamo conto che, una volta in quella città, molto probabilmente non riusciremo a comunicare in modo ottimale nella nostra lingua e non potremo contare sull’aiuto di amici e familiari perché abbiamo deciso di partire da sole. E’ importante, quindi, selezionare una città i cui punti di riferimento siano facili da memorizzare, ottimamente collegata con i mezzi di trasporto pubblici, avanzata e con un tasso di criminalità basso. Per quanto vogliamo essere indipendenti, infatti, non possiamo sicuramente scegliere una città che ci metterà al 100% in pericolo. Anche nelle migliori città, tuttavia, avvengono avvenimenti spiacevoli, ma sta a noi riconoscere le situazioni dalle quali tenersi lontane.

Il volo

Difficilmente possiamo trovare sconti per chi viaggia da solo. Tuttavia esistono tutta una serie di programmi e di siti che consentono di ottenere sconti con varie compagnie aree. Paypal, ad esempio, ha un programma di sconto per i viaggi, del quale si può usufruire anche se si sceglie di viaggiare da sole. Possiamo ottenere sconti sul nostro volo anche se decidiamo di fare le madrine di volo o di trasportare bagagli per conto di qualcun altro. Il volo va selezionato in periodi dell’anno e del mese in cui le tariffe sono minori, per evitare di spendere troppo.

L’alloggio

Per quanto riguarda l’alloggio, sono varie le possibilità. Possiamo decidere di alloggiare in un hotel, che ci assicurerà colazione, pranzo e cena; in un b&b, dove possiamo usufruire della colazione e dove magari abbiamo una cucina tutta nostra per preparare i pasti; un ostello, dove possiamo risparmiare sulla stanza e sugli altri servizi, in quanto in comune, e possiamo fare allo stesso tempo nuove conoscenze. Se vogliamo trascorrere un periodo di tempo in solitudine, l’ostello è sicuramente l’alloggio meno indicato. Tuttavia, possiamo anche decidere di non socializzare con nessuno. Possiamo decidere anche di prendere una casa o una stanza in affitto a notte o a settimana: esistono moltissime persone che desiderano affittare la propria casa a prezzi vantaggiosi, lasciandoci indipendenti e in totale privacy.

Il tour

Cosa faremo nella nuova città? Dobbiamo necessariamente organizzare un tour culturale e di passatempo. Se andiamo in una località marittima, acquistiamo dei buoni per la spiaggia, per i cocktail, per la piscina, per le discoteche di sera. Se andiamo in montagna, affittiamo gli sci, seguiamo delle lezioni al chiuso in palestra, in piscina. Se visitiamo una città culturale, controlliamo gli orari e le tariffe dei musei e degli altri monumenti che abbiamo deciso di visitare. E’ consigliabile organizzare prima di partire il tour, per evitare di andare a visitare luoghi troppo cari o in orario e giorno di chiusura. Organizza tutto nei minimi dettagli, crea dei file e dei promemoria per ricordare tutto, in modo da non stressarti troppo una volta in viaggio.

Come comportarsi

Bisogna sicuramente evitare di rimanere troppo tempo da sola, specialmente di notte in luoghi che non promettono bene. Anche i mezzi pubblici possono essere poco affollati la notte o in tarda serata, se non in città molto grandi. Devi evitare di portare troppi soldi con te, prediligi le carte di credito, che puoi bloccare subito, e in caso di contanti cerca di lasciarne il più possibile nel tuo alloggio, al sicuro in una cassaforte, nascosti, o dentro un contenitore che puoi chiudere con un lucchetto, anche una valigia. Se devi portare molte banconote con te, crea una tasca con un attacca panni da mettere all’interno dei pantaloni: non sarà visibile a nessuno e difficilmente qualcuno potrà sottrartela se ti sta molto vicino sui mezzi pubblici o in fila al museo. Non fidarti ciecamente di nessuno ed evita di fornire dati privati. Porta sempre con te i documenti in un posto sicuro, ma effettua delle fotocopie prima di partire, in modo da avere comunque un segno di riconoscimento nel caso di rubino gli effetti personali. Cerca di non agghindarti troppo con gioielli preziosi (bracciali, collane, anelli, orecchini, cinture, orologi) e, se puoi, porta con te solo il tuo secondo cellulare. Se non puoi proprio rinunciare alla reflex, tienila sempre al collo, se no sostituiscila con lo smartphone o con una fotocamera usa e getta o di media qualità.

Come trascorrere il tempo

Oltre che facendo tutto ciò che avresti fatto in compagnia, come visitare i luoghi, leggendo, andando al cinema, guardando la televisione o godendoti semplicemente il sole. Porta sempre con te lo smartphone e le cuffie, usa il power bank nel caso ti si scarichi in modo da poter avere sempre il tuo apparecchio disponibile anche per consultare le mappe di Google. Ascolta musica, fai shopping e porta magari qualche souvenir alla tua famiglia, che mostri un monumento peculiare della città e che faccia capire loro che anche se sei partita da sola li hai comunque pensati. Se hai deciso di avere una permanenza più lunga, puoi anche seguire un corso di lingua straniera o trovarti un lavoro per impararla o semplicemente per guadagnare.