Dylan di Beverly Hills: una generazione in lutto

Luke Perry
Muore Dylan di Beverly Hills 90210

Il ventisette febbraio 2019, Luke Perry, il famoso Dylan della serie televisiva americana “Beverly Hills” 90210”, viene ricoverato d’urgenza in ospedale a causa di un improvviso ictus. L’equipe medica che ha assistito l’attore, hanno immediatamente provveduto a prestargli le cure necessarie, inducendo il coma farmacologico che avrebbe consentito al cervello di riprendersi dal trauma. Purtroppo però, a nulla sono servite le cure somministrategli: Luke Perry, è morto, dopo qualche giorno. Accanto a lui, c’erano i suoi due figli, Jack e Sophie Perry, l’ex moglie, Minnie Sharp, l’attuale compagna Wendy Bauer, sua madre e il suo patrigno.

La notizia della scomparsa dell’amato attore, conosciuto per la sua magistrale interpretazione di Dylan McKay, nella serie Beverly Hills 90210, ha sconvolto milioni di persone. La sua famiglia, in primis, i suoi colleghi, e i suoi fedelissimi fan, che per anni hanno seguito la serie televisiva americana di cui Luke è stato protagonista e tutti i film a cui ha lavorato. La notizia ha fatto immediatamente il giro del web, arrivando tra l’altro in concomitanza con il lancio di del revival della serie, a cui avevano accettato di partecipare tutti gli attori del cast, ad eccezione dell’attrice Shannen Doherty, (Brenda Walsh nella serie), che ancora oggi sta combattendo la sua battaglia contro il cancro, e Luke Perry, che stava lavorando alla serie Riverdale.

I due attori, si erano segretamente accordati per una sorpresa ai fan: avrebbero partecipato deciso di progettare un futuro lavoro insieme, sia per il piacere di tornare a collaborare, sia per regalare ai fan, un altro pezzetto di paradiso, cosi come avevano fatto i personaggi di Brenda e Dylan negli annoi 90. La scomparsa di Luke Perry, ha sconvolto tutti i piani, e ha spezzato il cuore di molti amici e colleghi che nei lor messaggi di cordoglio, hanno descritto l’attore come un uomo dal cuore grande.

Il primo messaggio, è stato quello della sua amica e collega Shannen Doherty, che ha postato alcune foto con il suo Dylan, seguite da messaggi di profondo dolore: “Il mio cuore è a pezzi, lo amo e lui lo sa, sarà sempre il mio Dylan”, ha dichiarato l’attrice, che quando ha saputo dell’improvviso ricovero di Luke Perry, ha postato un messaggio per dargli forza. Solo pochi giorni prima, Luke e Shannen, avevano pranzato insieme.
Ian Ziering, (Steve Sanders) scrive: “Caro Luke, non dimenticherò i momenti più belli che abbiamo condiviso negli ultimi trent’anni…”.

Tutti i suoi colleghi sono straziati dal dolore, ed esaltano la grandezza del loro Dylan, come attore e come persona. Nessuno infatti dimenticherà il personaggio che ha fatto innamorare milioni di ragazzine, bello e dannato, con il ciuffo e la faccia da schiaffi, sempre nei guai, ma con il cuore grande, ricco, ma semplice, innamorato della sua Brenda, e poi nel triangolo amoroso con Kelly, l’attore, che Spelling regista televisivo, aveva voluto fortemente, sin dal primo incontro. Con la morte di Luke Perry, muore Dylan e i sogni di milioni di ragazzine, ormai cresciute, che però non scorderanno mai il primo, grande, amore.