Ellie Godstein diventa modella Gucci rivoluzionando i canoni di bellezza

Ellie Goldstein
Ellie Goldstein la modella con sindrome di down

Ellie Goldstein è la diciottenne diventata simbolo di un cambiamento rivoluzionario: Ellie, ha fatto del suo handicap un punto di forza e un punto di partenza, diventando cosi la prima modella con sindrome di down. La bellezza di Ellie, è assoluta e naturale: capelli lunghi, sorriso luminoso, sguardo dolce, l’esatto opposto della perfezione, che però dirompe e incanta, per la sua naturalezza. La sua determinazione, l’ha spinta ad impegnarsi nel fashion system, e ad essere poi scelta come volto testimonial per uno dei marchi più importanti e rinomati, Gucci. Ilm volto di Elli appare sulle pagine di “Vogue”, per la pubblicità di un mascara, l’Obscur. E’ da questo brand che inizia il suo successo, che ha cambiato radicalmente il concetto di bellezza.

Ellie Goldestein, prima di Gucci, era stata testimonial di altri importanti marchi mondiali, come Nike e Vodafone, ma arrivare ad essere testimonial Gucci, è stata la più grande soddisfazione. Ellie, vive in Gran Bretagna, e frequenta un college dove studia arte e spettacolo a Redbridge; inoltre lavora con diverse agenzie di modelli/e con disabilità. Ellie è un insieme di cose: coraggio, determinazione, bellezza, e questo l’ha resa testimonial di un marchio cosi importante come Gucci. Lo scopo della campagna pubblicitaria del mascara lanciato dal grande marchio mondiale italiano, era quello di liberare dai preconcetti: la disabilità non è un limite, al contrario, può essere considerata come un punto di forza, ed è per questo che il mascara che Obscur, era perfetto per gli occhi di Ellie, occhi liberi da limiti, da barriere ed elementi che spingono ad evidenziare le differenze.

Non ci sono differenze di razza, etnia, sesso e disabilità: esistono le persone, che possono essere libere di essere se stesse, anche attraverso l’utilizzo di un prodotto che le faccia sentire più belle. Ellie, ha posato come modella per uno shooting fotografico, che rappresentava la bellezza non convenzionale. La bellezza, -secondo il fotografo che ha dato vista a questo shooting- è in ogni cosa, anche e soprattutto nell’imperfezione. Gli idali di bellezza, vanno revisionati e ristrutturati dalle fondamenta, e questo è quello che Gucci ha cercato di fare attraverso Ellie Goldstein che è diventata la sua testimonial.

L’idea di bellezza non convenzionale, si è ampliata: le modelle sono curvy, abbondanti, con difetti, ma sono perfette nella loro naturalezza, nella loro totale bellezza. Non esiste differenza di colore o disabilità che tenga. Il mondo della moda cambia a favore della bellezza.