Come riciclare i regali di Natale sgraditi

Regali sgraditi
Come riciclare i regali sgraditi

A Natale è tradizione scambiarsi doni: la magia di questa festa è data anche dai tanti pacchi colorati che si scartano sotto l’albero, che ci si scambia affettuosamente per augurio. La scelta dei regali, viene sempre fatta in relazione alla persona a cui si sceglie di fare un dono, ma spesso, si corre ugualmente il rischio di fare la scelta sbagliata. I regali sgraditi, spesso finiscono in un cassetto, in una scatola, in qualche angolo della casa, dimenticati, insieme a tanti altri doni, o oggetti di poco valore. Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori americani, ha appurato che ogni anno vengono spesi più di trenta miliardi per regali che resteranno sgraditi.

Come riciclare i regali di Natale sgraditi ed evitare che il dono si trasformi in uno spreco? I regali sgraditi vanno riciclati: possono essere donati a persone che potrebbero gradirli, a parenti o amici; potrebbero essere cambiati direttamente al punto vendita con un altro prodotto che invece può tornare utile, o possono essere rivenduti su internet. Questo tipo di fenomeno, divenuto negli ultimi tempi sempre più dilagante, prende il nome di Regifting: è comodo, ma soprattutto utile per evitare che i regali sgraditi si trasformino in un oggetto inutile, dimenticato in un cassetto.

Attraverso il Regifting, i regali sgraditi possono essere mostrati a milioni di utenti e possono cosi essere ripresentati come un prodotto da vendere.

I regali di Natale sgraditi, possono essere riciclati in diversi modi:

  1. Se si decide di donarli ad un amico o ad un parente a cui possono tornare utili o che per gusto personale potrebbero gradire il dono, è importante eliminare il biglietto di auguri e cambiare la carta regalo. E’ inoltre importante che il parente o l’amico a cui si decide di donare il proprio regalo sgradito, non conosca il mittente del regalo.
  2. Se si decide di conservare i regali sgraditi per poi riciclarli l’anno successivo, è importantissimo annotarsi su un bigliettino, o in un’agenda da cui proviene il dono, onde evitare di rispedirlo al mittente.
  3. I regali sgraditi, non vanno sciupati: è importante aprire sempre le scatole con cura, cosi da non rovinare la confezione, soprattutto se la scelta è quello di poterlo cambiare direttamente al punto vendita, con un altro prodotto.
  • Inoltre i regali sgraditi, ad eccezione di quelli che hanno una scadenza e che non possono essere riciclati per diverse ragioni, possono essere reinventati in qualche modo, e utilizzati in un altro modo, oppure possono essere abbelliti, cosi da passare dall’essere regali sgraditi e regali graditi.