Da dove partire per un cambiamento radicale? Come trovare il coraggio?

Cambiamento radicale
Da dove partire per un cambiamento radicale

Le persone, prendono ogni giorno delle decisioni, che porteranno ad una serie di possibilità. Scegliere significa optare per una di queste possibilità, che spesso ingloba il cambiamento. In una società come questa, moderna, dinamica, in costante evoluzione, il cambiamento, rappresenta una costante. Si cambia per conformarsi, per sentirsi parte di un tutto, per omologarsi continuamente al contesto. Il cambiamento radicale, dunque, è naturale e spontaneo, generato da diversi fattori.

Molto spesso, il cambiamento radicale della propria vita, avviene quando si decide di ricominciare. Azzerare il proprio passato, è impossibile, poiché l’individuo, è il risultato di tutte le sue esperienze vissute, dell’educazione ricevuta, degli stimoli relazionali e ambientali ricevuti nel corso della sua esistenza. Cambiare, dunque, non significa rinnegare il proprio passato, ma considerarlo come il punto di partenza per cambiare la direzione della propria vita.

Un cambiamento radicale, richiede un grande slancio. Gli esperti, spiegano che il cambiamento, è naturale, ma allo stesso tempo, richiede uno sforzo emotivo notevole. Cambiare richiede coraggio, perché il nuovo spaventa. Ricominciare da zero, significa abbandonare la propria zona di confort, per crearne o cercarne una del tutto nuova. Dunque, per quanto si possa desiderare il cambiamento, non sempre è semplice riuscire a modificare radicalmente la propria vita, le proprie abitudini, il proprio aspetto, i propri rapporti. Tutto ciò che siamo, ci caratterizza, per cui, il cambiamento, richiede un coraggio notevole.

Le persone, a volte, rinunciano a cambiare, perché temono di fallire, temono di non riuscire a guadagnare un’autonomia, relazioni, cose. La mancanza di fiducia in se stessi, è infatti il maggior ostacolo al cambiamento. Per un cambiamento radicale, è indispensabile sapere che le decisioni che portano al cambiamento, sono sempre dolorose, poiché l’abbandono, la rinuncia, in un modo o nell’altro portano alla sofferenza. E’ importante sapere però, che una volta superata questa fase, tutto sarà in discesa.

Un cambiamento radicale, è sempre la conseguenza di un passato doloroso. Per cui diventa indispensabile valutare il valore del passato: se questo non apporta più alcuna gioia, è necessario cambiare la rotta e intraprendere un percorso verso il cambiamento. Interrogarsi a ritroso, non aiuta: è importante invece progettare e guardare avanti, cercando di cambiare pelle, e reiventarsi continuamente.

Il cambiamento radicale, richiede l’esecuzione di una serie di passaggi, primo fra tutti, una chiusura netta con il passato. Chi sceglie di cambiare vita, non fugge per rincorrere qualcosa o qualcuno, ma vira verso altre possibilità che potrebbero condurre al benessere, alla felicità.