5 libri per gestire l’ansia

Libri per combattere l'ansia
Quali libri scegliere per combattere l'ansia

L’ansia, l’angoscia e lo stress, sono stati d’animo paralizzanti: chi ne soffre, vive costantemente con una sorta di disagio, sentendosi “invalidato” rispetto al modo di approcciarsi alle persone, alle relazioni, ai propri bisogni. L’ansia è un disturbo che può essere gestito mediante un supporto psicologico e mediante una serie di tecniche di rilassamento diverse: tra queste, la lettura, rappresenta un ottimo antidoto allo stress. La lettura è un a metodologia estremamente funzionale al rilassamento: consente di estraniarsi rispetto all’esterno, favorisce la concentrazione, il silenzio, l’introspezione. Leggere libri sulla meditazione, l’introspezione, ne può favorire la gestione; ecco 5 libri per gestire l’ansia.

Brian Weiss, Elimina lo stress e ritrova la pace interiore: Il libro evidenzia le diverse reazioni che gli individui possono manifestare rispetto allo stress; un problema può essere affrontato e vissuto in modi diversi a seconda della sua gravità e della tipologia di reazione che ogni individuo ha rispetto ad esso. I fattori ansiogeni e le cause dell’ansia sono diversi, perché diversi sono gli approcci rispetto alle cose, alle persone. Questo libro rappresenta una sorta di guida per gestire il proprio mondo interiore. Secondo l’autore, la meditazione è una delle tecniche più funzionali per gestire l’ansia e ritrovare la pace interiore.

Fred Vargas, Critica dell’ansia pura: è un libro stimolante e provocatorio, che mette in risalto le cause dell’ansia e dell’incapacità da parte dell’individuo di gestire le proprie tensioni interiori e le proprie paure. Secondo Vargas, l’ansia è figlia di un conflitto interiore, dell’incapacità di gestire più emozioni, che portano a stridenti sensazioni oppositive. Imparare a conoscere e a gestire l’ansia, è di fondamentale importanza.

Joseph LeDoux,Ansia, come il cervello ci aiuta a capirla: L’autore definisce questa era come un’era ansiogena, e scrive questo libro in risposta ad una società che ha bisogno di essere contenuta. L’ansia è nella nostra testa, per cui, imparare a gestire l’ansia, significa lavorare su pensiero cognitivo. Il percorso è certamente complicato e lungo, ma risolutivo. Per LeDoux, le future generazioni, potranno essere meno sottoposte allo stress se questa generazione insegnerà loro come gestire l’ansia.

AA.VV: Yoga della risata, ridere per vivere meglio: Questo libro, è una risposta positiva alle negatività quotidiane, allo stress, alle paure, alle condizioni che generano il panico e l’incapacità di affrontare i propri limiti interiori. Ridere, costituisce l’antidoto ad ogni male rappresentando la conseguenza del pensiero positivo.

Osho, Meditazione dinamica: è un libro sulla meditazione, che aiuta a ritrovare benessere mediante questa pratica. Diverse sono le tecniche proposte in questo libro per fare meditazione e per liberarsi dalle proprie ansie.