Come parlare di sesso con i genitori

Sesso adolescenti
Parlare di sesso con gli adolescenti

Educare al sesso, è assolutamente complesso per una coppia genitoriale: in un’era in cui la pornografia è a portata di mano, dove lo scambismo, l’erotismo, e la sessualità vengono messe in risalto in modo facile e diretto, diventa complesso per un genitore, trovare la chiave di lettura giusta per affrontare certe argomentazioni.

Le immagini, i video, le chat e tutte le modalità di approccio dirette proposte dai social, vincono sulla parola, sulla possibilità di trovare un canale alternativo di approccio a questo tipo di argomentazione. Allo stesso modo un’adolescente alle prime esperienze sessuali, incontra difficoltà nell’approccio con i propri genitori, obsoleti e distanti dalla loro realtà, fisica e virtuale. Dunque, come parlare di sesso con i genitori?

La sessualità fa parte del nostro tessuto, cognitivo, emozionale, relazionale, umano. Dunque, la sessualità va sperimentata in modo sempre personale, lasciando libera la curiosità di farsi spazio tra ciò che la società propone; ma questo, -sottolineano alcuni esperti-, non esula dalla possibilità di avere un dialogo con i propri genitori sul sesso.

Prima della fase adolescenziale, c’è quella infantile, in cui, i bambini iniziano a porre delle domande ai propri genitori sulle differenze anatomiche tra uomo e donna, o su come nascono i bambini. I genitori, anche in questo caso, dovranno essere pronti a rispondere in modo adeguato, spiegando loro che l’uomo e la donna hanno diverse parti del corpo, alcune con le stesse funzioni, altre con funzioni diverse, e insegnare loro che queste differenze vanno rispettate e accettate.

Nella fase adolescenziale i ragazzi e le ragazze, necessitano della guida dei genitori: vedono il loro corpo cambiare, per cui vanno abituati all’idea che stanno entrando in una nuova fase della loro vita, durante la quale faranno nuove sperimentazioni e sentiranno nuove pulsioni. Dunque, i genitori dovranno spiegare i loro figli che il sesso è sempre consenziente, e mai una prevaricazione o un sopruso; che è necessario proteggersi durante i rapporti, per prevenire gravidanze e diverse malattie sessualmente trasmissibili; che le differenze di orientamento sessuale, vanno accettate e rispettate, anche se non condivise o comprese fino in fondo.

E’ importante parlare di sesso con i genitori, che dovranno spiegare ai figli che le prime volte, potrebbero non essere come nell’immaginazione o nei racconti degli altri. Ogni coppia che ha rapporti sessuali, vive il momento in modo diverso, in quando si mescolano sentimenti ed emozioni; non è necessario avere fretta, ma è importante rispettare l’altra persona. E’ importante non usare droghe per aumentare le prestazioni e utilizzare i contraccettivi.