Consigli pratici per evitare la candida

Candida
Candida: come evitare di contrarre l'infezione

La candidosi, comunemente apostrofata come candida, è un’infezione vaginale, causata da funghi e batteri; è una patologia tipica delle donne, anche se la percentuale degli uomini che contraggono la candida è nettamente in aumento. Le cause che determinano la comparsa della candida sono molteplici, come diverse sono le forme di prevenzione che possono essere attivate per ovviare il contagio; tuttavia, la scarsa conoscenza di questa patologia, ne favorisce la diffusione.

La candida, si manifesta con una sintomatologia multipla, caratterizzata da prurito, bruciore vaginale, perdite biancastre, dolore durante i rapporti sessuali. Questa infezione, va curata con ovuli e pomate antibiotiche e con antifungini specifici in zona locale, se l’infezione non si è diffusa all’interno dell’organismo.

Per attestare che si tratti di candida, bisognerà eseguire un tampone vaginale, prelevando del liquido che andrà poi analizzato; a seguito verrà eseguita un’analisi delle urine e una visita ginecologica. In caso di recidiva, è necessario e consigliabile consultare il proprio medico.
Esistono diverse metodologie per ovviare alla comparsa della candida: la prima regola, è la pulizia profonda e costante. Le parti intime, sono estremamente delicate, per cui è necessario effettuare lavaggi costa

Durante il periodo mestruale, è consigliabile effettuare un lavaggio ad ogni cambio di assorbente, poiché questi ultimi comportano irritazione e favoriscono la sensibilizzazione delle zone intime. Le donne che sono particolarmente inclini alle infezioni vaginali ed in particolare alla candida, devono evitare l’utilizzo di tamponi vaginali che favoriscono la proliferazione dei batteri.

Una sana alimentazione, aiuta a prevenire la candida: da evitare zuccheri e lieviti, che favoriscono la proliferazione di funghi e batteri, mentre è consigliabile mangiare moltissima frutta e verdura, e tutti gli alimenti ricchi di acqua e Sali minerali. Le patologie infettive ginecologiche, vanno prevenute bevendo molta acqua, (due litri al giorno), poiché la minzione favorisce l’eliminazione dei batteri e dei liquidi in eccesso, apportando idratazione. Evitare le bevande alcoliche.

In estate, è consigliabile cambiare spesso il costume umido, evitando di sedersi sul bagnasciuga e a bordo piscina, dove la proliferazione di batteri è molto più alta.
I vestiti stretti per chi soffre di candida, sono da evitare; si alla lingerie in cotone, no ai pizzi e ai merletti che possono apportare irritazione, cosi come le fibre sintetiche di cui sono composti.

I contraccettivi possono in alcuni casi favorire l’insorgere della candida: da evitare i contraccettivi ormonali e il lattice che potrebbe aumentare l’irritazione; durante il periodo clou dell’infezione è preferibile evitare i rapporti sessuali, sia per ovviare al dolore, che per evitare il contagio.