Quanto sessismo c’è nella vita di coppia?

Sessismo
Quanto sessismo c'è nella vita di coppia

Il sessismo è una delle problematiche più urgenti della società post-moderna: nonostante le lotte per l’emancipazione, nonostante la parità dei sessi, le unioni di fatto, le coppie arcobaleno, l’inseminazione artificiale e l’utero in affitto, nonostante la caduta delle barriere in relazione alla pelle, alle etnie, alle culture tradizionali e alle differenze che da sempre hanno generato delle distanze tra gli individui, esistono ancora latenti forme di sessismo. La domanda è: quanto sessismo c’è nella coppia?

Il pregiudizio, la forma ideologica sessista, e una serie di altre variabili simili, ancora relegano la donna a protettrice della casa, a gestante, a subordinata dell’uomo, che ancora conserva il ruolo di onnipotente “signore” che non vede nella sua compagna una sua pari, ma una sua sottomessa. Il sessismo di coppia, si manifesta sotto diverse forme, nella società post moderna.

Di crede illusoriamente di aver raggiunto una parità di coppia, una parità tra i due sessi, che n realtà è solamente mascherata da una forma di sessismo più subdolo, quello benevolo, chiaramente più latente e difficilmente riconoscibile. C’è da premettere che sono due le forme di sessismo nella coppia: quello ostile e quello benevolo; il fine è identico in entrambi i casi, ma la manifestazione degli atteggiamenti sessisti, è differente, per cui, quello benevolo, non sempre viene riconosciuto come sessismo vero e proprio.

Il sessismo ostile, è palese: è quello in cui atteggiamenti, espressioni verbali, e modi di relazionarsi dell’uomo nei confronti della donna, sono evidentemente negativi. L’uomo non teme di mostrarsi superiore, sia dal punto di vista intellettivo che dal punto di vista sociale e relazionale oltre che sessuale. Il maschio sessista, non considera la donna una sua pari, ma una sua sottomessa, un essere “inferiore”. Questo tipo di sessismo, è attualmente più blando, e meno ostentato. Non esiste più nella nostra società una fetta ampia di individui legati al passato in modo cosi radicale.

E’ tipico di questa società post moderna, il sessismo benevolo, che è quello attraverso cui la donna viene (fintamente) adulata, coccolata, protetta quando in realtà le si sta solo relegando un ruolo minore. Nel sociale, le donne, sono presenti sulla scena pubblica, nelle aziende, nell’esercito, e in tutti i possibili settori in cui fino a qualche tempo fa c’erano solo gli uomini. Ad oggi invece, le donne sono presenti, ma insieme a loro, c’è sempre il sessismo, che le vede comunque inferiori rispetto ai loro colleghi, ai loro compagni, ai loro padri.

Dunque anche nella coppia, esiste ancora una disparità, che in alcuni casi si manifesta dal punto di vista lavorativo, altre dal punto di vista relazionale, e infine dal punto di vista sessuale.